‘A mamma ‘e tutt’ ‘e mamme

Di Pino Rispo D.R.

Terra bella e amara,
terra cunquistata e ammarturiata,
Tu si ‘a terra ‘e tantesi e sì ‘a terra ‘e nisciuno,
Sì ‘a speranza ca fino a mó nun s’è vista,
Sì ‘a passione ‘e tanta core,

Sì ‘a nnammurata ‘e tanta femmene e guagliune,
Tu sì ‘a mamma ‘e tutte ‘e mmamme,
l’immaggine dint’ ‘a mente, ‘a luce e tanta gente,
ca ‘fino a mó steva ‘o scuro,
e d’ ‘a storia nun sapeva niente,

Ogge staje ascenno ‘a dint’ a ‘stu suonno,
‘nfino a mó scunusciuto a tutto ‘o munno,
Ogge sapimmo ca ‘a memoria d”ajere
é ‘a tragedia d’ogge, è na verita annascunute
‘nchiusa a chiave ‘o parlamento,

Studiata a tavulino da ‘e Savoia…..accusí vuluta,
Ogge se chiamma Repubblica Italiana,
‘o Stato è ‘a mafia travestuta,
‘fino a mó ‘sta terra ha marturiato,
sventrata, sacchiggiata, violentata,

Terra bella terra nosta,
Quante sango ancora ha dda scorrere?
Quante suonne spezzate, e quanta mamme cu ‘e figlie muorte mbraccia hanna atterrá ‘e figlie suoje?
‘Stu martirio quanno fernesce?

Terra bella terra nosta,
Dance speranza dance ‘a forza ‘e spezzá sti catene,
ca tutte ‘e juorne ce sfrutta e c’avvelena,
Dance cuscienza a ‘e Figlie tuoje…
chille ca te vonno bbene,

Figlie ca pe’ te cumbattesseno fino all’ urdemo,
Fino all’urdemo respiro, all’urdemo suspiro,
Chille so’ figlie tuoje, gente ca nun s’ arrenne!
Chille so’ ‘a vera speranza ‘e chistu populo!

IMG_9200

Advertisements